Sostantivi composti

sostantivi composti

Chi inizia a studiare il tedesco spesso è spaventato dalla lunghezza di alcune parole. Però non bisogna avere paura: in tedesco si possono combinare quasi liberamente sostantivi, aggettivi, verbi ecc. e a differenza dell’italiano in tedesco non si dice „macchina da scrivere“(18 lettere), ma „scriveremacchina“ – die Schreibmaschine (15 lettere ), „carta di credito“ (14) diventa „creditocarta“  – die Kreditkarte (11) – è solo per questo che questi sostantivi danno l’impressione di essere così lunghi.

Alcune parole lunghissime sono più che altro uno scherzo o vengono dal linguaggio burocratico, ma nessuno le usa nella vita quotidiana. A volte neanche i tedeschi riescono a comprenderne il significato!

Un esempio di questi mostri è la Kraftfahrzeugstellplatzverordnung che significa letteralmente „regolamento di spazio di collocamento di roba che va con la forza“ (per spiegare:  si tratta della normativa che obbliga chi costruisce una casa a creare parcheggi sufficienti per „la roba che va con la forza“, il Kraft/fahr/zeug, che è semplicemente l’auto).

Oppure il Rindfleischetikettierungsüberwachungsaufgabenübertragungsgesetz con 63 lettere! Basta capire l’ultima parola „Gesetz” – legge – e poi leggere da destra a sinistra (o meglio evitare di farlo se non ti interessa questa „legge di assegnazione del compito di controllo dell‘etichettatura della carne bovina“.

Che parole si combinano?

Per creare un sostantivo composto si possono combinare:

  • sostantivo+sostantivo+sostantivo:

die Post + die Karte > die Postkarte (cartolina)
der Kaffee + die Tasse > die Kaffetasse (tazza da caffè)
die Speise + die Karte > di Speisekarte (menù)
die Geburt + der Tag + die Torte > die Geburtstagstorte (torta di compleanno)
das Haus + die Tür + der Schlüssel > der Haustürschlüssel (chiave di casa)

E … molto diffuso fra anziani (e non solo) e naturalmente studenti di tedesco:
das Wort + die Findung + die Schwierigkeiten > die Wortfindungsschwierigkeiten (“difficoltà di trovare momentaneamente una parola ” –  e chi non la conosce?)

  • verbo + sostantivo

schreiben + die Maschine > die Schreibmaschine (macchina da scrivere)
fahren + die Karte > die Fahrkarte (biglietto per il bus/treno)

  • aggettivo + sostantivo

hoch + das Haus > das Hochhaus (grattacielo)

  • avverbio + sostantivo

nicht + der Raucher > der Nichtraucher (non fumatore)

La parola composta prende sempre il genere dell’ultima parola. È sempre l’ultima parola a determinarne anche il significato di base, mentre i sostantivi che la precedono la descrivono o specificano.

die Kartoffelsuppe (la zuppa di patate) – die Suppenkartoffel (la patata da zuppa  – di bassa qualità)

das Meisterwerk (il capolavoro, „opera da maestro“) – der Werkmeister (il capo officina)

Come si combinano le parole?

In tanti casi i due elementi si possono semplicemente mettere insieme:

der Kredit + die Karte > die Kreditkarte (carta di credito)
das Haus + die Tür > die Haustür (porta di casa)

Spesso (ma non sempre) si aggiunge un „elemento collante” fra le due parole unite, di solito -s,–(e)n,  – (e)r.

-s

das Leben + der Lauf > der Lebenslauf (curriculum vitae)
die Hochzeit + der Tag > der Hochzeitstag (anniversario di nozze)

Regola sicura:  Con i sostantivi che terminano in -tum, -ling, -ion, -tät, -heit, -keit, -schaft, -sicht, -ung si usa sempre la -s per unire le due parole:

die Universität + der Professor > der Universitätsprofessor (professore universitario)
die Meinung + die Verschiedenheit > Meinungsverschiedenheit (divergenza di opinioni)
die Freundschaft + der Beweis > der Freundschaftsbeweis (prova di amicizia)

Regola sicura: Con i sostantivi che terminano in -e  si usa sempre la -n per unire le due parole:

die Nase + das Bein > das Nasenbein (osso del naso)
die Rose + der Stiel> der Rosenstiel (gambo della rosa)
die Straße + die Laterne > die Straßenlaterne ( lampione della strada)
die Schlange + der Biss > der Schlangenbiss (morso del serpente)
der Alte + das Heim  > das Altenheim (casa di riposo)
der Hase + das Ohr > das Hasenohr (orecchio della lepre)
das Auge + das Lid > das Augenlid ( palpebra)

-en (spesso la prima parola sta al plurale e -en è la desinenza del plurale)

die Studenten + Wohnheim > das Studentenwohnheim (residenza studentesca)
die Frauen + die Ärztin > die Frauenärztin (ginecologa)

-er (spesso la prima parola sta al plurale e -er è la desinenza del plurale)

die Kinder + der Garten > der Kindergarten (asilo)
die Wörter + das Buch > das Wörterbuch (dizionario)

Nel caso di verbo + sostantivo spesso non si aggiunge nulla, ma cade la -en:

essen + das Zimmer > das Esszimmer (sala da pranzo)
schlafen + das Lied > das Schlaflied (ninnananna)

E infine: non sempre si attaccano le parole!

Può fare una differenza importante se due parole sono combinate o messe una dopo l’altra:

die Kaffeetasse (la tazza da caffè) – eine Tasse Kaffee (una tazza di caffè)

das Weinglas (il bicchiere da vino) – das Glas Wein (un bicchiere di vino)

Tipps und Tricks
Quando si crea un sostantivo composto, è sempre l’ultimo sostantivo a determinarne il genere e anche il significato di base, mentre i sostantivi che lo precedono lo descrivono o specificano. Quando si uniscono due sostantivi nel mezzo si aggiunge spesso un “elemento collante” (s, er, en). Supertrick: Usate elegantemente la frase “Ich habe gerade Wortfindungsschwierigkeiten” in un esame di tedesco, l’esaminatore vi perdona tutto!

 

Komposita 1

Was ist richtig?

Komposita 2

Was ist richtig?

 

GRAMMATICA TEDESCA - MENU COMPLETO
Carrello