Venerdì 22 settembre alle ore 20.30 la giornalista Marina Collaci presenta il suo libro su Heiner Müller, l’erede eretico di Brecht

Heiner Müller, classe 1929 venne definito in vita “il maggiore drammaturgo dei nostri tempi dopo Samuel Beckett”. Fu indubbiamente il più grande poeta tedesco del XX secolo dopo Bertolt Brecht. Il teatro non era qualcosa di altero e di elitario in quegli anni e specialmente ad est, nella DDR, le rappresentazioni teatrali erano un luogo di aggregazione e di scambio di opinioni e pensieri su quello che avveniva nel quotidiano. Heiner Müller pensava al teatro come a un mezzo per cambiare il mondo, per accendere micce in grado di rivelare gli errori di un sistema, di provocare discussioni, di fare i conti con la propria coscienza.

 

Marina Collaci, giornalista corrispondente da Roma per Kulturradio WDR3 presenta il suo libro “Democrazia non conforme” dedicato alla figura del grande drammaturgo tedesco.

Ingresso libero su prenotazione a: cultura@deutschesinstitut.it

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...