Differenze italiano-tedesco

Questa è una piccola lista di pronunce da tener presente perché i suoni non corrispondono all’italiano. Come puoi vedere le variazioni non sono però troppo grandi.

Uno degli aspetti più importanti è sicuramente la pronuncia di tutte le parole che iniziano con/hanno al loro interno, st o sp,  che si pronunciano sc(i) (come sciare, lasciare e così via). Parole di questo tipo sono “spielen” (suonare, giocare) o “studieren”.

La z non è mai sonora come può essere in italiano, ma sempre “dura”, cioè suona come <tss>.

Quando si trovano alla fine di una parola, le consonanti d, b e g non rimangono “dolci” come quando sono intervocaliche, ma vengono pronunciati come “t”, “p”, “k”.
Per esempio “der Weg” diventa fonologicamente <wek> – e non <wegə> ! – mentre il plurale “die Wege” rimane <wegə> grazie alla presenza della “e” finale.

Ecco in riassunto le pronunce da ricordare, con un esempi da ascoltare:

La d, b e g a fine parola si pronunciano <t, p, k> Tag, Bad, Rad, gib, seid, Stab, sag, lag, Sieg
(giorno, bagno, da’, siete, bastone, di’, giaceva, vittoria)
La ig alla fine della parola invece è dolce <ich>, ma esiste anche la variante con <ik>. dreißig, fünfzig, riesig,
oppure: dreißig , fünfzig, riesig <K>
(trenta, cinquanta, enorme)
La s all’inizio parola è sempre dolce. singen, sehen, sagen, süß, sieben
(cantare, vedere, dire, dolce, sette)
La z si legge sempre dura: <ts>. Zahl, Zahn, Zug, zwanzig, ziehen
(numero, dente, treno, venti, trarre)
La g si pronuncia sempre <ghe>. gehen, Gas, gegessen, gut, Gold
(andare, gas, mangiato, bene/buono, oro)
La v si legge <f>, con l’eccezione di alcuni nomi e sostantivi. viele, verstehen, Verkehr, Vater
(molti, capire, traffico, padre)
La pronuncia di w è <v>. wer, wo, wie, was, woher, wann
(chi, dove, come, cosa, da dove, quando)
La ß si legge <ss>, la vocale antecedente è doppia o lunga. gießen, reißen, heißen, Fuß, Straße
(versare, strappare, chiamarsi, piede, strada)
La sch si pronuncia sempre come <sc(i)>. schreiben, Scheibe, Schluss, Schlange
(scrivere, disco, fine, serpente)
La st e la sp all’ inizio parola o sillaba si legge come <scht> o <schp> Student, studieren, spielen, stehen, verstehen, sparen, Spaß, Spiel, sprechen, versprechen
(studente, studiare, giocare, stare in piedi, capire, risparmiare, divertimento, gioco, parlare, promettere)

 

 

Pronuncia     Verbi               Costruzione       Articoli/Declinazione      Sostantivi         Aggettivi/Declinazione Pronomi             Preposizioni         Varie it>de         4000 parole e frasi

 

Grammatica e esercizi da scaricare (PDF/MP3 download) Vocabolari base A1/A2 e B1/B2 con audio (PDF/MP3 download) Materiali di studio A1, A2, B1  con audio (PDF/MP3 download)

 

 

Potrebbero interessarti anche...